Category: Recensioni
Written by: Eugenio Giordano
Visite: 821
MESSERSCHMITT - HEAVY METAL FIGHTERS

MESSERSCHMITT - HEAVY METAL FIGHTERS

Incredibilmente liquidati con tre righe distratte sul libro Italian Metal Legion i capitolini Messerschmitt furono e sono uno dei pilastri portanti della scena HM classica romana, dietro il loro microfono cantò la leggenda Giuseppe “Baffo” Jorg scomparso nel 2012 e la loro line up ha accolto negli anni un vero manipolo di veterani del metallo tricolore underground. Partiti come Zellöffen nel 1982 rilasciarono un seminale demo / singolo omonimo, per poi proseguire con il nome Messerschmitt, misero a segno una demo tape clamorosa nel 1984.

Heavy Metal classico di chiara derivazione Nwobhm, echi di Hard Rock degli anni settanta e tantissima attitudine live furono gli ingredienti della musica dei nostri romani. In Inghilterra una band del genere avrebbe suonato come opener ai concerti dei Samson, ma nel difficile panorama HM italiano degli anni ottanta i Messerschmitt non riuscirono a infilare nemmeno una canzone su una compilation ufficiale.

La storia avrebbe sancito la fine del gruppo nel 1985 se non fosse stato per un insperato ritorno nel 2007 con una nuova formazione e tanta voglia di rimettersi in gioco.

Dopo infinite attese, sacrifici, delusioni e immagino tanti altri guai i Messerschmitt rilasciano sul mercato il loro primo disco ufficiale intitolato perentoriamente “Heavy Metal Fighters”. Soltanto un’etichetta discografica coraggiosa ed elitaria quale la Ace Records poteva patrocinare questa pubblicazione esclusivamente su formato vinilico in tiratura limitata di cento copie.

Il disco oltre a una splendida copertina offre un ricco contorno di poster, flyers ristampati, note biografiche e interviste che possono dissetare la sete dei più esigenti dei supporter interessati all’acquisto.

Veniamo al corposo contenuto musicale che ci proietta indietro nel tempo verso gli stilemi oltranzisti dell’Heavy Metal degli anni ottanta. L’apertura del disco è affidata all’inno “Heavy Metal Fighters” che grazie al suo ritornello corale entra nella mente al primo passaggio e promette veri sfaceli dal vivo. Con le roboanti nuove composizioni “Resurrection” e “Shape The Steel” i nostri chiariscono di appartenere alla tradizione musicale della Nwobhm andando a colpire nel segno fin dal primo ascolto. Nulla di innovativo o sperimentale, i Messerschmitt vogliono andare sul sicuro offrendo al loro pubblico dei brani fruibili con la giusta potenza e carica metallica.

Qualche spunto epico rende “Heroes Of The Rising Sun” la migliore traccia del lotto a dimostrazione di quanto il song writing di questi ragazzi si sia raffinato negli anni. Un turbine di riff stile Judas Priest / Saxon degli esordi si percepisce riascoltando i brani della demo tape del 1984 qui rispolverata con un suono infinitamente migliore e una potenza totalmente invariata. Veloci e coinvolgenti “Red Baron” e “Kamikaze” erano due song da sfoderare ai concerti senza pensare a fronzoli e dettagli.

Più quadrate e mature “Another Countenance” e “Outlaw Power” mostrano qualche spunto melodico e una solida performance vocale, si resta veramente perplessi pensando che questi brani non vennero mai pubblicati ufficialmente. Più ingenua “Mister Fire” viene ripescata dal demo degli Zellöffen dove faceva il paio con la incalzante “Metallic Kids” che non ha trovato posto su questo disco.

Come in passato questo nuovo prodotto delle fucine della Ace Records è un disco essenziale e necessario sia da un punto di vista storico e pure per il suo enorme valore musicale, non aggiungo altro a quanto ho scritto, speriamo che dopo il concerto con i veterani Tygers Of Pan Tang per i Messerschmitt ora le cose comincino veramente a girare!

Per informazioni Andrea Ciccomartino: ventidueit(AT)yahoo.it


Tracklist:

01. Heavy Metal Fighters
02. Resurrection
03. Heroes Of The Rising Sun
04. Shape The Steel
05. Red Baron (Demo 1984)
06. Angel Of Death (Demo 1984)
07. Outlaw Power (Demo 1984)
08. Kamikaze (Demo 1984)
09. Another Countenance (Demo 1984)
10. Mister Fire (Demo Zellöffen 1983)

Lineup:

Fabrizio Apetito - Guitars
See also: ex-Zelloffen
Francesco Ciancaleoni - Guitars
See also: ex-Zelloffen
Mario Ghio - Bass
Luca Federici - Drums
Andrea Strappetti - Vocals
Flavio Falsone - Vocals
Giuseppe "Baffo" Jorg (ex Zelloffen) - Vocals on 10