Category: Reviews
Written by: Eugenio Giordano
Hits: 687
WAYOUT - WE ARE READY

WAYOUT - WE ARE READY

La seconda pubblicazione per l’agguerrita Ace Records è questo vinile in edizione limitata a sole cento copie numerate dei romani Way Out, una vera cult band della scena Heavy Metal locale degli anni ottanta.

Come già successo per i concittadini Schwartz anche questo disco è stato curato nei minimi dettagli. In primo luogo le tracce qui contenute sono rimasterizzate e godono di un suono infinitamente migliore rispetto alle demo tapes originali. In secondo luogo al vinile sono stati aggiunti adesivi, logo card, note biografiche del gruppo e un poster. Insomma gli ingredienti per saziare la fame del più accanito collezionista ci sono tutti.

La storia dei Way Out comincia negli anni settanta tra i banchi di scuola quando ancora liceali questi ragazzi registrarono la prima demo tape seminale “We Are Ready”. Con questo buon prodotto i nostri riuscirono a farsi strada nell’underground suonando su molti palchi in giro per lo stivale.

L’occasione migliore arriva con il primo Heavy Metal Day di Fossano dove il gruppo apre il festival scatenando grandi consensi. Dopo un secondo promo di tre pezzi ri-registrati dal primo demo tape i nostri passano attraverso una serie di cambiamenti interni di line up e sfornano un nuovo nastro intitolato “The Sound Of The night”, era il 1989.

Finalmente dopo ventiquattro anni dalla loro ultima testimonianza sonora questo vinile “We Are Ready” è pronto per restituire alla band un poco della gloria a lungo negata.

Si parte con la potentissima “Steel Blade” una power song di chiaro stampo Nwobhm che chiarisce subito la bontà dell’Heavy Metal coriaceo suonato dai Way Out. Le chitarre veloci e la voce tagliente del bravissimo Riccardo Strizzi sono gli assi nella manica del gruppo.

La seconda “The Last Promise” è una traccia più quadrata e indirizzata verso il sound dei migliori Saxon con qualche richiamo chitarristico agli Iron Maiden del perido DiAnno. Molto ispirata e fluida “The Sound Of The Night” possiede un mood oscuro e avvolgente senza però perdere la potenza delle precedenti composizioni, qui mi pare che le influenze americane di Fates Warning e Queensryche siano palpabili chiaramente.

La migliore del lotto è senza dubbio la clamorosa “Under Russian Fire” una vera breaker song che dal vivo apriva le esibizioni dei Way Out, con un brano del genere una band inglese o statunitense avrebbe sicuramente firmato un contratto per la pubblicazione di un disco, ma “qui non è Hollywood“.

Ottima anche la ballad “Broken Love” con le sue melodie romantiche e ispirate, una canzone rallentata ma fruibile anche dopo tanti ascolti senza noia.

Kiss Me Down” è una composizione ibrida che risente delle influenze Hard Rock degli esordi della band capitolina, meno arcigna delle precedenti ma comunque efficace e coinvolgente con un ottimo lavoro delle chitarre e un ritornello immediatamente memorizzabile.

Non incluse in questo vinile postumo avrebbero meritato menzione anche la splendida “Black Hell” e la radiofonica “Lady Of Metal” che comparivano sul primo nastro dei Way Out.

Non ho altro da aggiungere se non che questo “We Are Ready” sia un oggetto irrinunciabile per chi ama l’Heavy Metal italiano degli anni ottanta e vuole supportare ancora la scena metallica di casa nostra.

Tracklist:

01. Steel Blade
02. The Last Promise
03. The Sound Of The Night
04. Under Russian Fire
05. Broken Love
06. Kiss Me Down

Lineup:

Riccardo Strizzi: Guitars/Vocals
Stefano Strizzi: Drums
Riccardo Di Felice: Bass
Enzo Tauriello: Guitars